Archivio mensile:ottobre 2020

Ringraziamenti, Premiazioni ed Elezioni prossimo quadriennio

Questa travagliata stagione, compressa ma intensa, sta volgendo al termine. Speriamo che il meteo permetta di completare le ultime gare a partire da quella in pista al Velodromo Vigorelli questo sabato 17 Ottobre.
La situazione pandemica che stiamo vivendo ha reso complicata l’organizzazione, chiedendo sforzi ulteriori alle società che hanno permesso la riuscita delle gare in piena sicurezza e senza contagi.
E’ per questo che vogliamo ringraziare tutte le società, dai Giovanissimi ai Master, che hanno comunque organizzato soddisfacendo la voglia di fare sport e competere a tutti i livelli di età. E vogliamo anche ringraziare tutte le società che hanno partecipato con i propri atleti così non vanificando gli sforzi organizzativi.
Siamo così riusciti a mantenere anche per quest’anno i Campionati Provinciali e gli atleti delle nostre società si sono ben comportati sia nei Campionati Italiani che in quelli Regionali, portando a casa importanti titoli.
Stiamo cercando di organizzare le consuete premiazioni Provinciali di fine anno, in piena sicurezza e rispettando tutti i protocolli: le probabili date potrebbero essere il 15 o il 22 Novembre. Vi aggiorneremo in merito.
Con la definizione della data delle Elezioni Nazionali in Febbraio, a ritroso si stanno definendo le date per quelle Regionali e Provinciali: vi anticipiamo che quelle del nuovo Comitato Provinciale saranno effettuate il 29 Novembre. Vi terremo aggiornati sulla sede ed invieremo i documenti necessari per le candidature non appena la Commissione Elettorale Nazionale le emetterà.
E come si dice, “stay tuned”, state sintonizzati.

AVIS HA BISOGNO DI DONATORI – TRA BREVE LA DOMANDA DI SANGUE SUPERERA’ L’OFFERTA

Carissime società Milanesi, 

come a molte di voi è noto, il Comitato Provinciale di Milano ha siglato da alcuni anni un accordo di cooperazione con AVIS Comunale di Milano al fine di sviluppare la promozione alla donazione di sangue. A tal proposito,  nel tentativo di meglio focalizzare l’obiettivo, vi  alleghiamo alcune slide – ottenute da  Avis Provinciale di Milano -che mostrano una situazione che si sta complicando di anno in anno.  

In Lombardia viene donato circa un quarto di tutto il sangue raccolto in Italia. La Provincia di Milano è la prima contribuente con quasi il 20% di tutte le donazioni in Lombardia. (ndr: questi dati sono stati tratti dal bilancio sociale 2018 di Avis Lombardia liberamente accessibile a chiunque dal sito istituzionale) 

Le nascite in Italia continuano a diminuire mentre la speranza di vita si sta innalzando, questo significa sicuramente un maggior bisogno di sangue negli anni a venire.  

Purtroppo le donazioni stanno diminuendo , la composizione numerica  delle fasce di età giovanile  che potrebbero contribuire è estremamente bassa se solo rapportata a inizio 2000, le unità di sangue di  gruppo sanguigno  universale sono insufficienti.  

Le proiezioni indicano   a breve il livello di break-even domanda-offerta, per cui le unità di sangue  a disposizione non saranno più sufficienti e il ricorso all’importazione  diventerà l’unica strada percorribile a meno di un’inversione di tendenza.  

Le considerazioni proposte sono per aiutarci a focalizzare il problema e per migliorare ancora di più la veicolazione del  messaggio ai  soci ricordando loro che la donazione AVIS permette di fatto di ottenere un monitoraggio periodico della salute del donatore attraverso le analisi del sangue e la visita medica in concomitanza con la  donazione.  

Il sangue umano è un prodotto naturale, non riproducibile artificialmente e indispensabile alla vita. Indispensabile nei servizi di primo soccorso, in chirurgia nella cura di alcune malattie tra le quali quelle oncologiche e nei trapianti. Pensa di essere tu al loro posto. Ama il prossimo tuo come tuo figlio, dai una mano a chi ne ha bisogno e dona!”  

Ci auspichiamo che inviate la mail ai vostro soci ed atleti ed allo stesso tempo Inoltriamo questa comunicazione anche agli altri Comitati affinchè ne facciano uso verso le altre società lombarde, sperando che dagli oltre 20’000 tesserati anche una minima percentuale di nuove donazioni possa fare la differenza

Statistica AVIS Donazioni Sangue